Progetto

Nel mondo è ormai comprovato l’interesse per l’Art Brut. Esso è testimoniato dalla presenza di almeno 30 realtà museali in Europa, tra cui Belgrado, Berna, Bruxelles, Heidelberg, Lisbona, Losanna, Mosca, Parigi, Varsavia, Vienna, Zurigo. Sono moltissime, inoltre, le gallerie e i centri di ricerca. Non manca, infine, una profonda attenzione culturale e commerciale in America, e in particolare negli Stati Uniti, dove ad esempio è nata nel 2013 la Outsider Art Fair, una fiera dedicata interamente all’Art Brut, che si tiene ogni anno a New York e a Parigi.

Finalmente anche in Italia nasce, tra le colline dell’Oltrepò Pavese, il primo centro di esposizione, di studio e di divulgazione dell’Art Brut.

 

Spazi di esposizione

La Casa dell’Art Brut ha a disposizione più di 400 m2 di spazio espositivo, tra le mura di Villa Rajna, villa di campagna del ‘600 della Fondazione Bussolera Branca. Ogni sala dello spazio espositivo è dedicata a temi o ad autori scelti.

Biblioteca

La Casa dell’Art Brut non si vuole limitare all’esposizione delle sue collezioni ma intende svilupparsi anche come centro di ricerca e di divulgazione dell’Art Brut. Per questa ragione ha posto le basi per offrire a tutti gli interessati una biblioteca dedicata a questi temi, con oltre 2000 volumi specialistici sull’Art Brut, sull’arte, sulle discipline psichiatriche.

Biblioteca

Donazione
Gustavo Gamna

Nel 2017 la biblioteca della Casa dell’Art Brut ha accolto, grazie alla generosità della dott.ssa Raffaella Bortino, la donazione della raccolta personale di Gustavo Gamna, psichiatra torinese, direttore dell’ospedale psichiatrico di Collegno e autore di numerosi saggi e monografie.

Bortino Cei

Raffaella Bortino con Fabio Cei.
Sullo fondo, il ritratto di Gustavo Gamna

Spazi Workshop e Performance

Ai fini di ospitare convegni scientifici, conferenze ed eventi, la Casa dell’Art Brut ha a disposizione uno spazio Workshop che conta circa 60/70 posti a sedere, e un grande spazio, recuperato da un antico galoppatoio, oggi luogo per diverse forme di performances per un pubblico fino a 300 persone.